I nostri vini

Ultime news

  • Data: 09-04-2017

    I Chianti di Castelvecchi a Vinitaly, Verona

    VINITALY, il più importante salone internazionale di vino e distillati, spegne quest’anno 51 candeline. L’appuntamento è a Verona dal 9 al 12 aprile, con un calendario ricco di eventi: dalle immancabili degustazioni agli show speciali, dalle conferenze con esperti alla grande cucina. Castelvecchi sarà presente con le altre tenute di CASA PALADIN – Paladin, Bosco del Merlo, Castello […]

    Leggi tutto
  • Data: 19-03-2017

    PROWEIN 2017, Dusseldorf

    Premiata Fattoria di Castelvecchi è presente a PROWEIN, la grande fiera dei vini e dei distillati di Dusseldorf, in programma da domenica 19 a martedì 21 marzo. Troverete gli acclamati Chianti Classico Capotondo, Lodolaio e Madonnino della Pieve al PAD. 15, STAND D21.  

    Leggi tutto
  • Data: 13-02-2017

    Chianti Classico Collection 2017, 13 e 14 febbraio

    Lunedì 13 e martedì 14 febbraio è tempo di Chianti Classico Collection 2017, la manifestazione di punta di inizio anno del Consorzio del Vino Chianti Classico. FIRENZE, STAZIONE LEOPOLDA Lunedì 13: giornata riservata alla stampa e agli operatori con la presenza del produttore, dalle 9.30 alle 18.00 (cena di gala riservata ai soci). Martedì 14: giornata riservata alla stampa […]

    Leggi tutto
  • Data: 09-02-2017

    Castelvecchi in prima linea nel progetto LIFE VITISOM

    Promuovere una gestione sostenibile del suolo in viticultura, attraverso lo sviluppo, la sperimentazione e scale-up di una tecnologia per la concimazione organica del vigneto: questo è il principale obiettivo di Life Vitisom, progetto – a cui Premiata Fattoria di Castelvecchi ha aderito con grande entusiasmo come partner – curato dal dipartimento di scienze Agrarie e Ambientali dell’Università […]

    Leggi tutto
chianti-castelvecchi-20-640
chianti-castelvecchi-16-640
chianti-castelvecchi-13-640
chianti-castelvecchi-12-640
chianti-castelvecchi-11-640
chianti-castelvecchi-9-640
chianti-castelvecchi-6-640

E’ in vendita Capotondo 2014!

L’annata 2014 è stata indubbiamente molto difficile per via delle continue piogge, e ha messo a dura prova i nostri uomini. Le tecnologie di viticoltura ragionata che abbiamo messo in atto e la profonda conoscenza delle variabili micro-territoriali ci ha permesso di mirare gli interventi nelle varie fasi della stagione, per salvaguardare il più possibile la qualità della nostra produzione. La stagione non è stata priva di scelte forti e radicali, ma sempre ponderate: in primis abbiamo sacrificato la quantità, cioè scaricato le piante (ciò che si chiama, in gergo tecnico, diradamento dei grappoli o vendemmia verde), consentendo una maturazione ottimale dei grappoli migliori e un migliore arieggiamento della fascia produttiva, con un grosso beneficio a livello sanitario per le uve.

Abbiamo raggiunto il 50% in meno del peso naturale delle viti, ed è proprio grazie a questo tipo di intervento che si sono raggiunte maturità impensabili per un Chianti Classico 2014. Tutti gli interventi “in verde” programmati durante la stagione sono stati incrementati del 30%, per migliorare il microclima e abbassare l’umidità, sebbene in un regime di viticoltura ragionata le piante crescano già in una situazione complessiva di equilibrio, così da reagire tutto sommato bene all’abbondanza di piogge.

Nel complesso, le operazioni manuali in vigna nel 2014 ammontano al doppio, a livello numerico, rispetto ad un’annata normale; e questo la dice lunga sulla maestria, la passione e l’esperienza di chi lavora in vigna.

Inoltre, quando tutti gli altri produttori avevano terminato la vendemmia nel Chianti, noi eravamo ancora a metà, finendo il giorno 26 ottobre. La lunga attesa ci ha premiati, perché dopo 5 mesi piovosissimi (maggio, giugno, luglio, agosto e settembre), a metà ottobre è tornato a splendere il sole e l’autunno è risbocciato nel suo splendore. Proprio quest’ultima e decisiva fase di maturazione ci ha dato un grande prodotto, dotato di eleganza, una nota acidica spiccata e una longevità straordinaria. Grande il potenziale evolutivo di Capotondo 2014, che sarà certamente bello valutare in più fasi di affinamento in bottiglia.

Castelvecchi tour in Canada – 30 maggio 2016

Il Four Seasons Hotel di Toronto ha ospitato un’affollatissima degustazione di Chianti Classico lunedì 30 maggio.

A fare gli onori di casa e a presentare Capotondo, Lodolaio e Gran Selezione Madonnino della Pieve di Premiata Fattoria di Castelvecchi, la nostra Erika Nicodemo.

Chianti Classico Capotondo

Chianti Classico Riserva Lodolaio

Chianti Classico Gran Selezione Docg Madonnino delle Pieve